Consulenza servizi sociali e sanitari
Agire interventi di aiuto, sostegno e protezione in favore delle persone, dei minori e delle loro famiglie, rappresenta per gli operatori sociali un'esperienza di lavoro complessa; al tradizionale impegno dell'intervento professionale si aggiunge spesso lo sforzo di comprendere il contesto giuridico entro cui le situazioni si collocano.
 
La supervisione-consulenza risponde al bisogno-necessità degli operatori di:
Essere supportati nella risoluzione di casi concreti di particolare complessità (competenza giuridica applicata)
L'attività si propone come finalità generale quella di far acquisire agli operatori una sempre maggiore autonomia nella comprensione dei risvolti giuridici, degli interventi di protezione delle persone, del minore e della famiglia, in particolare affinando le capacità di lettura, interpretazione e applicazione della norma.
 
Gli obiettivi specifici di un percorso di supervisione-consulenza giuridica sono:
1. garantire uno spazio di confronto
2. supportare gli operatori ad affrontare la complessità giuridica degli interventi con riferimento ai singoli casi
 
Gli incontri consisteranno nella ricostruzione e rilettura di uno o più casi sotto il profilo giuridico, attraverso:
- l'analisi della fattispecie con particolare attenzione alla lettura e comprensione della documentazione
- l'individuazione e interpretazione delle norme applicate o e/o applicabili
- la comprensione dei provvedimenti giurisdizionali e delle dinamiche processuali
- il confronto sulla legittimità dei comportamenti e sulla responsabilità degli operatori
- l'individuazione dei soggetti coinvolti o da coinvolgere, delle rispettive competenze e responsabilità
- la risoluzione di quesiti specifici e l'individuazione di strategie operative.
- l'approfondimento delle tematiche generali del diritto delle persone, minorile e di famiglia che sottendono al caso
- l'elaborazione condivisa di schemi guida per la comprensione di casi simili
 
La durata di ogni incontro, il numero complessivo e la cadenza degli incontri potranno essere definiti in relazione alle esigenze espresse dalla committenza.